Diritto e castigo delle università. America vs. Italia

compiti

Un’amica americana incinta del primo figlio, mi raccontava che una delle priorità a cui doveva pensare per il bebé in arrivo, non era il passeggino all’ultima moda o il tema Disney con cui decorare la cameretta, ma aprire un conto in banca dove mettere i risparmi che avrebbero permesso al nascituro, diciotto anni più tardi, di andare all’università.

In America, la chiave del successo gira intorno all’educazione universitaria, e la ricchezza accumulata è direttamente proporzionale al prestigio dell’università scelta; un onorevole, piccolo college qualsiasi, potrebbe infatti non essere sufficiente a garantire l’affermazione lavorativa dell’adulto di domani.

Continua la lettura (magari cliccando MI PIACE) sull’Huffington Post

Leave a Comment