Perle di saggezza

Dopo tre giorni dal consumo medio giornaliero di cinquemila calorie il mio cervello, anch’esso fradicio di grassi e zuccheri, ha partorito un utile vademecun per chi è a casa alle prese con bimbi dormiglioni o meno.

Chiunque sa che quando i piccoli guerrieri dormono, per noi genitori è manna dal cielo, tempo impagabile da dedicare a noi stessi; ma spesso non dura quanto vorremmo o subisce diversi, irritanti arresti.

Ecco allore qualche consiglio per ottimizzare i nostri momenti esclusivi.

5 attività da fare, nonostante le interruzioni

1) cruciverba (il Bartezzaghi vi aspetterà immutato anche dopo una settimana dall’inizio!)

2) episodio da 30-40 minuti di una serie televisiva americana (sorry, ma le loro sono le migliori)

3) lavoro a maglia

4) libro (purché non sia troppo coinvolgente con storie d’amori travolgenti, l’interruzione in tal caso potrebbe risultare particolarmente irritante)

5) giardinaggio

5 attività da non fare, causa interruzioni

1) pennichella (lo sapete meglio di me che nel momento in cui vi accoccolerete sul divano il baby inizierà a piangere)

2) cucinare (salvo piatti freddi tipo insalate)

3) gustare una telefonata con la vostra migliore amica sparlando di qualche conoscenza

4) yoga o ginnastica  (finireste per rinunciarvi del tutto e allora addio tornare in forma)

5) film (se non si è disposti a guardarlo in 2-3 giorni)

Mi dite che cosa ne pensate?

Leave a Comment