Un piccolo favore ai miei lettori

favour

Io sono quella che quando c’è da chiamare il dottore… aspetta di essere guarita pur di non disturbarlo.

Io sono quella che quando era bambina non chiedeva niente ai propri genitori, per timore di ricevere un rifiuto.

Io sono quella che al mercato non chiede mai lo sconto, neanche se è al Gran Bazar di Istanbul

Io sono quella che del “chi fa da sé fa per tre” ne ha fatto – per natura e non per vezzo – un modo di vivere.

Io sono quella che piuttosto di chiedere un uovo al vicino, monta in bicicletta e va al supermercato – anche se il vicino è simpaticissimo!

Io sono quella che adesso che deve chiedere un favore ai propri lettori, si sente come se chiedesse un lavoro a Marchionne.

Ma sono anche quella che, come si dice dalle sue parti “putost che cedor, limò”.

Quindi, lettrici e lettori, fatemi un favore e cliccate sul bollino nero che dice Runner (o direttamente qui)  e una volta dentro il sito di Grazia.it vedrete il mio faccione e di fianco la scritta Votami.

Click.

Grazie. Grazie. Grazie.

Perché se nelle richieste sono parca, dei grazie non vado mai senza.

One thought on “Un piccolo favore ai miei lettori

Leave a Comment