Allerta meteo: la logica della paura, la politica del far niente

Fino a tre anni fa non sapevo nulla delle “Allerte Meteo”, poi sono arrivata in Liguria e ho capito tutto. Nel modo più immediato possibile. Scappando da casa in un pomeriggio di ottobre, reggendo in braccio una delle mie figlie. L’acqua al ginocchio, scorreva marrone dal monte soprastante e formava cascate assordanti. Trovammo rifugio dal vicino Bed&Breakfast. Certe scene le avevo viste solo in televisione. Ci eravamo trasferiti da appena un mese. Era il 25 ottobre 2011 e nello Spezzino e in Lunigiana morirono un totale di tredici persone. Da allora le allerte meteo 2 si sono susseguite, rimbalzate, con ingiustificabile ritardo o paraculistica prudenza.

Continua la lettura sul sito de Il fatto quotidiano

Leave a Comment