Che diavolo condividiamo se non siamo più capaci di stare insieme?

Tempo fa in paese ci furono alcune ore di psicosi di gruppo. Pareva che una “zingara” avesse fatto alcune foto a dei bambini che giocavano nel parco. Scoppiò il tam-tam dei genitori che chiamarono prontamente i carabinieri sul posto. Si scopre poi che la signora in questione era una badante dell’Europa orientale di stanza nelle vicinanze. Chissà se quei genitori che avevano gridato alla “zingara” e al pericolo dell’uso lesivo di quelle foto non avevano anche loro decine di foto dei propri e altrui figli postate con leggerezza su Facebook, senza il permesso dei diretti interessati.

Continua la lettura sul sito del Fatto quotidiano

Leave a Comment