Depilazione e tinta: obblighi estetici delle donne

Abbasso lo sguardo verso i polpacci: è il caso di indossare una gonna lunga oggi. Alzo le braccia e ispeziono le ascelle: meglio optare per le maniche corte anziché la canotta. La spiaggia poi è una tragedia: ci vorrebbe il costume da gara della Pellegrini.

L’estate è il periodo in cui le donne, per la cura del fisico, fanno gli straordinari. Se poi vivi al mare i tuoi peli diventano oggetto di attenzione morbosa, come neanche tuo marito nei primi giorni di fidanzamento.

Non essendo una sadica del pelo estirpato fino all’ultimo bulbo, mi sono domandata a lungo se tutto questo lavoro di disboscamentovalesse veramente la pena, e soprattutto se non fosse ora di entrare in un perenne stato di disobbedienza ambientale e propendere per una sana foresta vergine. Poi però non ne ho avuto il fegato, provando ad auto-convincermi che senza peli mi piacevo di più.

Leave a Comment